Dolore fianco e lombare posteriore dx persistente

20 maggio 2016

Dolore fianco e lombare posteriore dx persistente


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


19 maggio 2016

Dolore fianco e lombare posteriore dx persistente

Dal 10 marzo 2016 ho iniziato ad avvertire un dolore sul fianco dx (+/- sotto la scapola) persistente e costante, cui hanno fatto seguito, a partire dalla domenica 13. 03. 16, delle scariche di diarrea con successiva stitichezza (le poche feci evacuate avevano un colore giallognolo). Preciso che in quelle notti, il mio tentativo di riposare è stato accompagnato dalla continua necessità di bere e dalla preoccupazione. Recatomi al PS il 18. 03. 16, le analisi davano i seguenti valori: AZOTEMIA 13 - BILIRUBINA DIRETTA 0, 21 - BILIBURINA TOTALE 0, 7 - CREATININA 1 - EMOCROMO NELLA MEDIA (TRANNE 32, 2 HCM E MCHC 36, 9) - K 3, 49 - PROTEINA C <0, 10 - SODIO 137 - PROTOMBRINA 0, 97 - LDH 220 - AMY 59 - AST/GOT 32 - ALT/GPT 32 - GLICEMIA 126. I medici terminavano esame con diagnosi di "INGOMBRO FECALE DEL COLON", prescrivendomi Plantalax per sbloccare defecazione, cosa che effettivamente in un 2 giorni riuscivo a fare. Non convinto, il 22. 03. 2016 effettuavo altre analisi del sangue e delle urine, in cui sostanzialmente tutti i valori uscivano regolari (COLESTEROLO TOTALE 217 - HDL 58), tranne gli MPV delle piastine a 12, 5. Contestualmente prenotavo ecografia addominale ove si evidenziava 1) Presenza di diffuso intenso meteorismo intestinale 2) fegato di dimensioni lievemente aumentate, con ecostruttura normo-rappresentata e con margini regolari, senza evidenza di lesioni focali epatiche 3) colecisti normodistesa, alitiasiaca, con pareti leggermente ispessite di 3, 5 mm 4) Vie biliari intra ed extra-epatiche non dilatate 5) Vena porta pervia e con calibro nei limiti (11mm), con variante anatomica con biforcazione precoce e minore rappresentazione del ramo per il IV segmento epatico 6) Reni in sede e con rapporto cortico-midollare ben rappresentato (rene dx DL 10 cm), senza concrezioni litiasiche. Dopo tale esame mi veniva prescritta dieta leggera ed effettivamente pian piano il dolore svaniva. Da inizio maggio ho ripreso dieta normal (compreso alcol) e il dolore è tornato, cosa fare?

Risposta del 20 maggio 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Avrà già capito anche lei di essere sanissimo e di avere solo qualche problema di evacuazione, con formazione di aria, che è probabilmente la causa ( l ' unica causa ) dei suoi dolori. Vi sono diversi preparati non farmacologici contro il meteorismo : lo stesso farmacista o un erborista la possono aiutare.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Fegato

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Fegato sotto attacco virale
Fegato
02 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Fegato sotto attacco virale
Qual è il tuo rapporto con le bevande alcoliche?
Fegato
27 luglio 2020
Quiz e test della salute
Qual è il tuo rapporto con le bevande alcoliche?
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
Fegato
07 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato