Dolore neuropatico

22 gennaio 2006

Dolore neuropatico




17 gennaio 2006

Dolore neuropatico

Salve a tutti! Grazie per il servizio che mettete a disposizione. Nel 1994 e 2002 sono stata sottoposta a laparoscopia per cisti ovarica in emoperitoneo. Nel 2003 per metrite purulenta, fibroma e polipo all'utero ho subito l'isterectomia complicata da ematoma prevescicale riassorbito spontaneamente seguito da infezione e formazione di una raccolta di circa mezzo litro di siero in addome (drenaggio percutaneo ecoguidato). Sono affetta da varie infezioni vaginali recidivanti, in particolare Enterococco e Gardnerella. Nel 2004 sono stata sottoposta ad intervento addomino-pelvico per adesiolisi in seguito al quale ho subito accusato insensibilità all'inguine e interno coscia sx che si è poi trasformato in dolore inguinale, sovrapubico irradiato all'interno della coscia esacerbato in particolare da flessioni, deambulazione in salita, scale, esercizi fisici. . diagnosticato come dolore neuropatico. Trattato con diversi farmaci senza beneficio assumo da mesi Gabapentin con discreto controllo del dolore alle minime attività e Tachidol quando si scatena il dolore. Mi è stata consigliata visita chirurgica asserendo non ci siano esami strumentali diagnostici per il dolore neuropatico. Chiedo un vostro cortese parere perchè per ora non è mia intenzione sottopormi a interventi chirurgici senza aver una diagnosi sicura. Grazie e buon lavoro. Cordialmente Piera

Risposta del 22 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Se il dolore non è controllabile dalla terapia, sarà forse necessario un intervento che, senza poterLa visitare, non Le saprei indicare. Consulti un Neurochirurgo e mi faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa