Dolore pungente esofago

20 febbraio 2017

Dolore pungente esofago




16 febbraio 2017

Dolore pungente esofago

Salve,

Sono una donna di 32 anni. Premetto che soffro spesso di acidità di stomaco.
Qualche giorno fa, appena dopo una cena abbastanza corposa, ho avuto una sorta di singhiozzo unico e molto forte, che mi ha causato un dolore retrosternale lancinante, durato circa 10 secondi, e cosi forte da farmi quasi perdere i sensi e da farmi temere un problema cardiaco. Da quel giorno, appena termino un pasto, inizio subito ad avvertire un dolore molto fastidioso (io lo definisco come una sorta di lametta tagliente) alla base della gola, direi la parte alta dell'esofago. Il dolore dura circa un'ora e dopo si affievolisce lentamente ma senza svanire completamente. Questo accade anche se sto mangiando molto poco e in bianco, e nonostante stia prendendo Lansoprazolo e Riopan. Cosa potrebbe essere? Cosa mi potete consigliare di fare? È opportuna una EGDS? Grazie anticipatamente.

Gabriella

Risposta del 20 febbraio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La gastroscopia è più che opportuna, è inevitabile.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube