Dolore toracico

20 aprile 2015

Dolore toracico




15 aprile 2015

Dolore toracico

Buonasera, verso fine novembre ho accusato una Tosse secca insistente. Una notte, esasperato, provai un puff di ventolin (la mia compagna lo usa per Asma) ed ho avuto un episodio spiacevole (non so se correlato all'assunzione occasionale di ventolin ); dolore toracico, sudorazione fredda mani, testa e busto, tachicardia. Il tutto è durato 20 minuti circa lasciandomi poi spossato. Al mattino mi sono recato dal medico che mi spinse in PS per accertamenti. Arrivato in PS mi fecero ECG, prelievo sangue e RX torace 2 proiezioni. tutto negativo e dopo 6 ore mi hanno mandato a casa con una diagnosi di dolore toracico atipico. Da allora però questo dolore non è ancora passato. Il dolore non è sempre nello stesso punto e non ha sempre la stessa diffusione. spesso retrosternale mentre altre volte prende la bocca dello stomaco, lo sterno, ma diciamo la zona resta quella. Ho eseguito ECG al cicloergometro, tac torace con e senza contrasto, rx e ecografia addome. Il tutto è risultato nella norma. Il dolore NON passa con i classici antidolorifici e/o antiinfiammatori. Mi hanno allora prescritto EN gocce, pensando ad uno stato ansioso, ma non trovo sollievo. Eseguito anche indagini endoscopiche per escludere reflusso gastrico mediante gastroscopia e phmetria 24h. tutto negativo anche qui. solo una lieve iperemia bulbare. Solo raramente il dolore è accompagnato da tachicardia o sensazione di fame d'aria. Ormai sono 4 mesi che ho questo disturbo, dovrei fare altri accertamenti? potrebbe essere una cardiopatia non diagnosticata?
Grazie anticipatamente.

Risposta del 20 aprile 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Credo che una cardiopatia sia stata esclusa definitivamente. Anche se la Ph-metria è normale, potrebbe iniziare lo stesso un ciclo con inibitori dell' acidità, perché talvolta vi sono dolori da reflusso dovuti a una maggiore sensibilità dell' esofago, anche con tutti gli esami normali. Se questo ciclo non otterrà un miglioramento, bisognerà pensare ad una origine del dolore a partenza dalle strutture della parete del torace.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube