Dolori e difficoltà digestive

05 maggio 2017

Dolori e difficoltà digestive




04 maggio 2017

Dolori e difficoltà digestive

Buongiorno, mio marito 59 anni, ha un ernia iatale scoperta circa 10anni fa facendo esami per altri problemi. Da 4/5 mesi manifesta più frequentemente problemi di digestione, pesantezza, dolori allo sterno, aciditá, bocca amara. A gennaio gli é comparsa sulla lingua anche una sorta di patina marroncina che non andava via con"rimedi casalinghi" così abbiamo consultato prima un dentista e poi un otorino che ha riscontrato forte infiammazione dell'esofago e un'importante reflusso gastroesofageo per cui ha consigliato visita gastroenterologa prenotata per il giorno 5/6. Intanto, come terapia gli ha dato Lucen20 da prendere per 30 gg 2 volte al giorno a stomaco vuoto prima dei pasti e Gastrotuss in bustine dopo i pasti per 30gg sempre. . Inizialmente mio marito ha trovato miglioramenti per quanto riguarda reflusso e aciditá ma ora a circa 20gg da inizio cura, si sente sempre appesantito e quindi quasi senza appetito, ha dolore quasi fisso allo sterno, bocca dello stomaco a volte anche al basso ventre, tosse secca con dolori in petto che dice essere diversa dalla tosse dovuta al Mal di gola(che in effetti non ha), é sempre stanco e assonnato;perciò, ha smesso di prendere i medicinali da un paio di giorni pensando che questi antiacidi gli impediscono una corretta digestione. . . é possibile?ora, manca un mese alla visita gastroenterologa e io sono molto preoccupata. . . Potrebbe avere non so un ischemia intestinale o, l'ernia iatale potrebbe star strozzando lo stomaco?mi spaventano questi dolori alla bocca dello stomaco che prima non manifestava così assiduamente e che sono sempre presenti anche di notte. Consigliate di andare al pronto soccorso, di aspettare la visita il 5/6, di fare intanto una radiografia o eco. . . Cosa? E soprattutto, ha fatto bene a sospendere gli antiacidi?possono in effetti a lungo andare inibire la digestione? Deve cambiare medicinali e sopratutto esiste un farmaco che può aiutarlo contro questo dolore allo sterno? Aiutatemi per favore, grazie

Risposta del 05 maggio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Ha fatto male a sospendere la terapia. Se mai, andrebbe modificata in meglio, ma questo lo può fare solo il suo medico. Non abbia paura : l' ernia iatale non si strozza. E' inutile andare al P. S. I farmaci che riducono l' acidità gastrica non peggiorano la digestione, anzi ( non si prende il bicarbonato per digerire meglio ? )

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube