Dormo ma e' come se non dormissi...

30 ottobre 2006

Dormo ma e' come se non dormissi...




26 ottobre 2006

Dormo ma e' come se non dormissi...

Buonasera dottore ho 35 anni e da diverso tempo ho una strana sensazione: la sera vado a dormire, nessuna difficolta' nella addormentarmi ma. . . . Appena mi addormento comincio a sognare ed e come se io fossi sveglio li a dirigere i miei sogni a pensare cosa devo fare e non fare nel sogno e poi piu che sogni sono frammenti di sogno che si interrompono per passare a un altro sogno. E in tutto questo sento la fatica della cosa perche la mia mente il mio cervello nel sonno lo sento che lavora che non si riposa ed infatti la mattina al risveglio mi sento a pezzi come se non avessi dormito, stanco molto stanco e poi sara' una coincidenza ma piu sogni faccio e meno sono riposato. Insomma la mia mente il mio cervello la notte lo sento proprio che lavora elabora pensieri perche sara' una cosa strana ma il piu delle volte nel sogno sono cosciente che sto sognando e che fra un po mi dovro' svegliare. . . ODDIO DOTTORE CHE COSA MI SUCCEDE? C'E UNA CURA? STO IMPAZZENDO? comunque piu passa il tempo e piu mi rendo conto di dormire malissimo senza un sonno riposante. Le chiedo umilmente AIUTO. GRAZIE PER LA SUA CORTESE ATTENZIONE Ps: non prendo alcun tipo di farmaci.

Risposta del 30 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. MASSIMO MUCIACCIA


Gentile utente,

In letteratura scientifica sono descritti i cosiddetti "sogni lucidi": sogni nei quali la coscienza onirica permane in stato di lucidità e risulta possibile mantenere il controllo del sogno. I sogni lucidi, assolutamente innoqui, sono un evento relativamente raro nella popolazione generale. Nel Suo caso si potrebbe pensare a questa evenienza.
Una ipotesi alternativa, forse più probabile, è che il Suo sonno sia superficiale e frammentato da numerosi risvegli, simile ad un dormiveglia.
Questa possibilità spiegherebbe la piena coscienza della "mente che lavora" e la sensazione di insufficiente riposo al risveglio.
In questo caso potrebbe essere utile un breve trattamento con farmaci ipnoinduttori eventualmente associato all'integratore alimentare melatonina.
Se il problema dovesse perdurare nel tempo, Le consiglierei di rivolgersi ad un Neurologo.

Tanti saluti.

Dott. Massimo Muciaccia
Medicina Territoriale
Specialista in Neurologia
BARI (BA)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa