Dubbio

26 aprile 2006

Dubbio




21 aprile 2006

Dubbio

Egregio Dottore, ho 25 anni. Mi sono sposata due anni e 1/2 fà. Dopo un anno di tentativi e di mancati concepimenti ho scoperto di avere la clamidia. Ho inziato la cura (zitromax e ciproxin) e lo stesso mese sono rimasta incinta. Ho avuto a 2 mesi e 1/2 un aborto ritenuto interno con conseguenta revisione della cavità uterina. Poco dopo ho avuto una tiroidite di haschimoto. Ora è più di un anno. . . . . Ma di una gravidanza nemmeno l'ombra. Il mio dubbio è il seguente: ho letto le conseguenze della clamidia è possibile che abbia avuto problemi alle tube. Premetto che dopo l'aborto ho sempre dei dolori al basso ventre. Ho ripetuto la clamidia ma è negativa. . . . . . . Non so cosa pensare. La prego di darmi un consiglio. Grazie

Risposta del 26 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa ELISABETTA CHELO


Gentile signora,
se lei ha avuto un'infezione da Clamidia è possibile che vi sia stato un danno alle tube, dato che questo agente infettivo tende a localizzarsi e a danneggiare l'epitelio tubarico. Anche se dagli esami non risulta più un'infezione in atto, questo non significa che il danno non ci sia stato e che interferisca con la possibilità di un concepimento.
Le consiglio di rivolgersi ad un centro specializzato o al suo ginecologo di fiducia per programmare gli accertamenti che verranno ritenuti necessari per individuare un possibile danno. Un cordiale saluto

Dott. Ssa Elisabetta Chelo
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
FIRENZE (FI)

Ultime risposte di Salute femminile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa