Eccessiva emotivita'

02 giugno 2005

Eccessiva emotivita'




27 maggio 2005

Eccessiva emotivita'

Gentile Dottore, sono una ragazza di 32 anni: premetto che sono una persona molto emotiva e alle volte questa mia emotività mi crea delle situazioni imbarazzanti. Eppure non mi posso definire una persona timida, perchè sono molto aperta con tutti, ma quando vengo messa al centro dell'attenzione e mi capita di parlare davanti a molte persone, oppure discutere animatamente, o semplicemente di sentire lo sguardo di persone addosso, avverto una sensazione strana: "internamente" vorrei essere tranquilla e, nel caso in cui devo parlare in pubblico, vorrei dare il meglio di me, ma "esternamente" soprattutto in viso e sul decolltè mi coloro di un rosso fuoco e ho una sudorazione abbondante. Se non fosse per questa manifestazione di rossore, non provo imbarazzo, ma più sento che mi stò "colorando" (perchè lo sento anche attraverso una sensazione di calore e a volte anche di lieve giramento di testa) e più provo disagio. In passato ho praticato pallacanestro e stando davanti a numerose persone, non mi ricordo di aver sofferto di questo tipo di disturbo. Ma ora questo disturbo mi crea imbarazzo: conosco persone molto timide ed emotive, ma nessuna di loro diventa rosso fuoco come me. . . eppure non sono una ragazzina! Come posso fare per risolvere la situazione? Ah. . . dimenticavo! Tra due mesi parteciperò ad una matrimonio, dove avrò il compito di presentare un gioco per gli sposi: ho accettato per mettermi alla prova, ma me ne stò pentendo. . . il pensiero di avere tutti gli occhi puntati su di me, mi terrorizza!!! Secondo Lei, ho qualcosa che non va. . . neurologicamente parlando??? Spero tanto che mi possa aiutare a risolvere questo tipo di problema! Mia mamma dice sempre che anche lei era così, poi crescendo e con l'esperienza di vita, con il tempo, ha imparato a dominare le sensazioni e a fortificare il carattere. Cordialmente. R. R.

Risposta del 01 giugno 2005

Risposta a cura di:
Dott.ssa MILENA DE MARINIS


Non penso che nel suo caso si possa parlare di "eccessiva emotività".
Dopo aver escluso problemi di Ipertensione arteriosa (che possono dare arrossamento al viso e collo), si può pensare ad una "disfunzione focale della vasomotricità" che si localizza tipicamente proprio in tali zone e che si evidenzia con stimoli di "attivazione".
In tal caso, dovrebbe rivolgersi presso un centro specializzato in patolgoe del Sistema Nervoso Autonomo per la diagnosi ed i suggerimenti terapeutici.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
Specialista in Neurologia
ROMA (RM)

Risposta del 02 giugno 2005

Risposta a cura di:
Dott. MARCO TRUCCO


Oltre all'ipotesi avanzata dalla gentile Collega (che saluto cordialmente e che spero mi legga, dopo il nostro incontro a Milano di pochi giorni fa!) mi permetto di suggerire una possibile diagnosi di "fobia sociale", che si manifesta spesso con questa sintomatologia (arrossamento del volto, sudorazione, lievi vertigini, "emotività" in situazioni di contatto sociale, in particolare quando si è o si teme di essere al centro dell'attenzione). Tale timore può degenerare in vero e proprio stato ansioso o addirittura in attacchi di panico, e determina una reazione di evitamento dei contatti sociali, che rappresentano uno stimolo ansiogeno.
Ritengo opportuno, oltre agli esami proposti dalla Collega, una valutazione psicodiagnostica, eventualmente mediante tests di personalità. Se tale indagine confermasse la diagnosi di "fobia sociale", è possibile intervenire con tecniche di tipo cognitivo-comportamentale, molto efficaci in genere nelle forme fobiche od attacchi di panico.

Molto cordialmente

Dott. Marco Trucco
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Neurofisiopatologia
Specialista in Neurologia
PIETRA LIGURE (SV)



Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Ciclo mestruale: sbalzi di umore e ansia i sintomi più comuni
Mente e cervello
01 dicembre 2022
Notizie e aggiornamenti
Ciclo mestruale: sbalzi di umore e ansia i sintomi più comuni
Alzheimer: un ciclamino per sostenere la ricerca
Mente e cervello
30 novembre 2022
Notizie e aggiornamenti
Alzheimer: un ciclamino per sostenere la ricerca
Dormire poco aumenta il rischio di malattie croniche
Mente e cervello
29 novembre 2022
Notizie e aggiornamenti
Dormire poco aumenta il rischio di malattie croniche
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa