Ecg da sforzo

09 ottobre 2017

Ecg da sforzo




06 ottobre 2017

Ecg da sforzo

Buongiorno, sono un uomo di 34 anni, 177cm x 74 Kg. Ho eseguito alcuni test cardiologici a seguito di tachicardia (in media 100-110 bpm a riposo) e dolorini in sede intercostale sinistra. ECG normale e nessuna alterazione significativa in sede ecografica, a parte la solita tachicardia (addirittura 130 durante il test). Ieri ho eseguito anche un ECG sotto sforzo, di cui riporto il referto: ECG eseguito a 120W (FC max 188bpm), clinicamente negativo ed elettricamente dubbio, con sottoslivellamento del tratto ST a 120W (max -1. 1mm, ma piuttosto ascendente) in V3V4, che si normalizza al recupero. Tachicardia sinusale a riposo con aumento rapido della FC durante lo sforzo e diminuzione lenta. Qualche extrasistole ventricolare isolata. Niente salve né doppiette. Mi consigliate di eseguire ulteriori esami?? Grazie in anticipo per l'attenzione

Risposta del 09 ottobre 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


No, non credo che debba eseguire altri esami, almeno per ora. Capisco i dubbi (in questo caso favorevoli) del cardiologo che ha refertato l'ecg: un sottoslivellamento del tratto S-T in V5 e V6 sarebbe stato un segno quasi certo di sofferenza del cuore ; in V3 e V4 è dubbio. Ripeterà in futuro un altro ecg da sforzo. Non è consigliabile un'attività sportiva agonistica.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube