Eiaculazione dolorosa

21 marzo 2021

Eiaculazione dolorosa


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


17 marzo 2021

Eiaculazione dolorosa

Salve sono un'uomo di 53 anni da circa un'anno sto soffrendo di bruciori post eiaculazione a volte anche dopo la minzione ho consultato 3 Urologi mi hanno prescritto tutti integratori e bactrim ma niente non va via ho fatto tutti gli esami tampone uretrale spermiogramma urinocoltura tutto negativo ho fatto anche la colonscopia perché dopo i rapporti avverto un bruciore anale mi hanno riscontrato le emorroidi ma volevo sapere come risolvere il mio problema invalidante grazie

Risposta del 21 marzo 2021

Risposta a cura di:
Dott.ssa DANIELA PELOTTI


Carissimo tutti i problemi uroginecologici dipendono da un intestino infiammato o colon irritabile. Tra i cibi che causano infiammazione intestinale colon irritabile, disbiosi ed emorroidi vi sono cibi con glutine e cibi ad alto indice glicemico. Un intestino infiammato diventa permeabile e batteri e sostanze infiammatorie possono attraversare la parete intestinale ed invadere gli organi pelvici, la prostata e la vescica. Non sempre un esame colturale mette in evidenza la presenza di batteri, i sintomi da lei riferiti sono certamente imputabili a infezione batterica. Integratori non servono, occorre eliminare la causa e considerare che se l'analisi delle urine ha dato esito negativo, in presenza di sintomatologia l'esame del campione con PCR meglio evidenzia la presenza di Escherichia coli o enterobacter Faecalis, batteri di origine intestinale per Debellare i quali occorre un antibiotico specifico. Lo studio su Clinical Microbiology and Infection.

Dott. Ssa Daniela Pelotti
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Molinella (BO)

Ultime risposte di Sessualità

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Spirale contraccettiva: come funziona
Sessualità
11 aprile 2020
Notizie e aggiornamenti
Spirale contraccettiva: come funziona