Eiaculazione retrograda, quali esami eseguire?

03 agosto 2020

Eiaculazione retrograda, quali esami eseguire?




30 luglio 2020

Eiaculazione retrograda, quali esami eseguire?

Buongiorno gentili dottori, volevo semplicemente chiedervi che tipo di esami potrei eseguire per valutare se soffro di eiaculazione retrograda, che sospetto di avere per un evidente impossibilita ad emettere liquido seminale negli ultimi 3 mesi circa, nonostante riesca ad avere l'orgasmo, seppur di minore intensità. È diagnosticabile tramite esame dell'urina? Grazie in anticipo, buona giornata.

Risposta del 03 agosto 2020

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Gentile lettore,

non faccia esami, magari inutili, ora è bene sentire in diretta un esperto andrologo e con lui fare le indagini mirate del caso (esami delle urine, ecografia delle vie uro-seminali, ecc)

Altri suggerimenti su questa problematica li può trovare anche sul mio libro: “Disfunzioni sessuali maschili. Guida alla scoperta delle cause e delle terapie”, Edizioni del Cerro - Pisa.

https://www. Unilibro. It/libro/beretta-giovanni/disfunzioni-sessuali-maschili-guida-scoperta-cause-terapie/872551

Si ricordi infine che sempre la visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per poterle dare un’indicazione terapeutica corretta e che i consigli forniti via internet vanno sempre intesi come meri suggerimenti di comportamento.

Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Specialista in Andrologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Sessualità

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube