Elevato tasso  del cpk

16 settembre 2006

Elevato tasso del cpk




13 settembre 2006

Elevato tasso del cpk

Egregio Dottore, Chi le scrive è una signora di 42 anni che stà lottando da molto tempo con il colesterolo soprattutto cattivo ldl. Ho cercato di risolvere tale problema ricorrendo prima ai farmaci poi con gli omega 3, successivamente con lecinova ed infine con una diete prescrittami da una dietologa. Tutte queste risoluzioni sono state inutili. Grazie alle analisi ho inoltre notato che i farmaci, gli omega 3 e lecinova non posso asssumerli poichè mi aumentano il valore del cpk. Riguardo alla dieta continuo a seguirla privandomi di latticini, salumi, fritture e dolci ma non ho dei risultati vistosi. Nelle ultime analisi che ho fatto il valore del colesterolo era 258. Ora mi rivolgo a lei per avere un consiglio. La ringrazio molto Distinti saluti

Risposta del 16 settembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. RAFFAELE CANALI


Ifarmaci da Lei usati, generalmente non aumentano le cpk, e non sono efficaci nel ridurre ldl ch in modo significativo;agiscono maggiormente sui trigliceridi. I farmaci da usare sono le statine, in primis prava, simva, atorva inizialmente ai dosaggi minori. Questi farmaci possono aumentare cpk, ma se l'aumento è contenuto nel doppio o triplo del normale e non ci sono mialgie, la terapia puo' essere continuata. Quindi, dopo un periodo senza alcun farmaco, eseguirei dosaggio cpk, e se queste sono elevate, significa che la causa non è farmacologica;in base a quanto sono elevate e in base al suo rischio cardiovascolare, si valuta l'opportunita' o meno di terapia con statine(beneficio-rischio). Buona giornata.

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
DESIO (MI)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube