Emorroidi

09 maggio 2006

Emorroidi




07 maggio 2006

Emorroidi

Da un paio d'anni soffro di emorroidi;ultimamente la situazione peggiora. In questi giorni ho le emorroidi-esterne é da 4 giorni che metto apposita pomata, ghiaccio e prendo specifiche pillole sotto consiglio del farmacista, risultato. . . . . Nessun miglioramento!Ritiene che sia opportuno procedere chirurgicamente?Se é si, con che tipo d'intervento?

Risposta del 09 maggio 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE D'ORIANO


Penso che sia giunto il momento di pensare ad una soluzione chirurgica, ma non prima della risoluzione della fase acuta di congestione emorroidaria e non prima di una valutazione dl prolasso emorroidario. Non usi MAI ghiaccio ne acqua fredda ma acqua calda che favorisce anche la dilatazione dello sfintere anale causa dello"strozzamento"del prolasso emorroidario. Non sono daccordo sulle auto medicazioni e sulle prescrizioni del farmacista, si faccia visitare da un coloproctologo il quale valuterà il grado di prolasso è le darà le giuste indicazioni. Personalmente eseguo e consiglio ai miei pazienti nel prolasso emorroidario di III è IV grado l'intervento di prolassectomia ed emorroidopessi con cucitrice circolare, cosiddetto intervento di Longo, tale intervento non asporta il tessuto emorroidario ma un anello di mucosa rettale riposizionando i vasi emorroidarii nella loro sede naturale, Altre notizie su questo intervento, sulla validità e sulle novità patogenetiche della patologia emorroidaria le potranno essere date dal suo proctologo. La saluto doriano1955@libero. It

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube