Emorroidi

15 agosto 2006

Emorroidi




04 agosto 2006

Emorroidi

E' piu' o meno da sempre che soffro di stitichezza e da 10-15 anni di emorroidi. Sino ad oggi non mi ero mai rivolto ad un medico e sono andato avanti con qualche pomata. Pero' da circa un anno le emorroidi sono diventate sanguinanti e, vincendo la paura, mi sono rivolto ad un gastroenterologo il quale mi ha effettuato una colonscopia al termine della quale mi ha diagnosticato:Emorroidi di terzo grado trattabili con terapia chirurgica, e null'altro di patologico fino a tutto il trasverso. Il consiglio che Le chiedo e':dove mi devo rivolgere per l'intervento e quale tecnica mi consiglia per? Spero che mi sia spiegato abbastanza. Cordiali saluti e grazie

Risposta del 15 agosto 2006

Risposta a cura di:
Dott. PIER LUIGI SPADA


Gentile Signore,

per l'intervento di emorroidectomia deve rivolgersi ad un ambulatorio di chirurgia presente in qualsiasi ospedale o presso un centro di coloproctologia (la branca chirurgica che si occupa delle patologie del colon-retto-ano) presente presso alcuni presidi ospedalieri. E' bene che lei sappia che molti chirurghi si occupano di coloproctologia anche in assenza di un servizio ambulatoriale specifico.

Cordialmente

PLS

Dott. Pier Luigi Spada
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Chirurgia generale
ROMA (RM)

Risposta del 15 agosto 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE D'ORIANO


Il prolasso emorroidario di III grado può essere corretto solo chirurgicamente. Il prolasso emorroidario è dovuto al cedimento della parete mucosa rettoanale con scivolamento verso il basso e l'esterno dei cuscinetti emorroidarii. L'intervento chirurgico deve quindi rimuovere tale anello di mucosa che ha ceduto è riposizionare in sede il tessuto emorroidario, la prolassectomia ed emorroidopessi secondo la tecnica di Longo è l'intervento che io consiglio ai miei pazienti. Saluti Dott. Giuseppe D'Oriano

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube