Emorroidi

27 ottobre 2006

Emorroidi




24 ottobre 2006

Emorroidi

BUON GIORNO, VOLEVO SPIEGARE LA MIA SITUAZIONE. . . . . HO UNA EMORROIDE, UN RIGONFIAMENTO ALL' ESTERNO STABILE E IN ALCUNI CASI SI GONFIA DANDOMI FASTIDIO E DOLORE. . . . MI CURO CON DELLE PASTIGLIE DI ARVENUM E DELLA POMATA E DEI LAVAGGI CON EUCLORINA. . . . MA LA MIA DOMANDA E' LA SEGUENTE MI DURE SEMPRE ALMENO UN MESE PRIMA DI TORNARE NORMALE. . . DICE CHE MI DEVO OPERARE OPPURE CONTINUO A CURARMI INOLTRE ANDARE IN BICICLETTA E FARE FLESSIONI PUO' CAUSARLE GRAZIE

Risposta del 27 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE D'ORIANO


Caro utente, probabilente siamo in presenza di un prolasso emorroidario. Il tessuto emorroidario è ormai scivolato in basso oltre lo sfintere anale, che lo strozza impedendo il normale reflusso venoso. Il variare della congestione è strettamente legata a questa dislocazione dei cuscinetti emorroidari. Capirai che una terapia medica è rivolta solo a migliorare la sintomatologia, che varia a secondo della congestione emorroidaria, e non al prolasso emorroidario. Una visita coloproctologica è necessaria per valutere la situazione locale e porre indicazione chirurgica alla soluzione del problema. Chiaramente la bici, flessioni e altri esercizi ginnici, che aumentano la pressione addominale, determinano un aumento della congestione. Saluit Dr Giuseppe D'Oriano

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa