Epatite c

20 dicembre 2006

Epatite c




13 dicembre 2006

Epatite c

Mio padre è affetto da epatite c cronica, e si è già sottoposto prima per un anno e poi per 36 settimane alla terapia con Interfernone pegilato e Rivibarina, senza però risolvere il problema. Ha dovuto infatti sospendere la terapia per i troppi effetti collaterali e perchè dopo 36 settimane la carica virale RNA era ancora a 5400. Quello che Le chiedo e se c'è la possibilita grazie alla omeopatia, di tenere sotto controllo la degenerazione della malattia in una possibile e quanto mai probabile cirrosi epatica o se c'è la possibiilità ancora di intraprendere qualche terapia alternativa per debellare il virus. Non Le nascondo che mio padre che ha l'età di 67 anni è molto sfiduciato e scoraggiato, ed è ostile ad intraprendere qualsiasi altra cura. Ma mi sento indovere se ci riesco di dargli ancora qualche suggerimento. La ringrazio anticipatamente per una Sua rispota e saluto. E.

Risposta del 20 dicembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. RAFFAELE PASTORE


Credo che la medicina non convenzionale possa senza dubbio aiutarlo, anche se non guarirlo, come una corretta nutrizione potrebbe riportarlo ad un peso più idoneo.
Comunque non si angosci, ciascuno di noi è libero di vivere la prorpia vita e la propria malattia in completa autonomia.

Dott. Raffaele Pastore
Medicina generale convenz.
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
JESI (AN)

Ultime risposte di Allergie




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa