Epatocarcinoma

22 novembre 2012

Epatocarcinoma




15 novembre 2012

Epatocarcinoma

63 anni, affetto da epatite c cronica da anni (lui lo ha scoperto nel 1989), è stato sottoposto la scorsa settimana ad un intervento di radiofrequenza per un nodulo al fegato di 14 mm scoperto in occasione di una normale ecografia di controllo ad ottobre. vorrei capire qualcosa in più sul suo futuro: i noduli possono ripresentarsi, vero? quali sono le aspettative di sopravvivenza? ed inoltre, i medici hanno detto che essendosi formato l'hcc sicuramente ha anche la cirrosi (magari non ancora apprezzabile in maniera tangibile). e se fosse così, come cambiano le aspettative di vita?

Risposta del 22 novembre 2012

Risposta a cura di:
Dott. GIORGIO REGUZZONI


In caso di epatite C la degenerazione tumorale è lo stadio finale della malattia, che si associa sempre alla cirrosi (spesso senza compromettere la funzione globale del fegato). La malattia tumorale si presenta con focolai multipli e quindi è probabile che si formino altri noduli nel tempo, La terapia può essere chirurgica, o più di frequente si eseguono trattamenti di radiofrequenza o termoablazione. Se la malattia diventa diffusa si utilizzano farmaci biologici. L'evoluzione è legata più a come funziona il fegato (cirrosi), che al tumore.

Dott. Giorgio Reguzzoni
Specialista attività privata
Specialista in Oncologia
Busto Arsizio (VA)

Ultime risposte di Tumori

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa