Epatosteatosi

15 novembre 2019

Epatosteatosi




10 novembre 2019

Epatosteatosi

Salve dottori, faccio questa domanda per mio padre, do innanzitutto qualche informazione su di lui in generale. Ha 51 anni, altezza 1. 76 per 95kg non fa uso di alcolici tranne un paio di bicchieri di vino al giorno, soffre di trigliceridi alti da 20 anni prende farmaci per la psoriasi e fa le siringhe per L artrite psioriatica. Ha effettuato una ecografia e volevo delle informazioni riguardo a questo: l’ecotessitura è caratterizzata da echi fini, iperluminosi (discrepanza con l’ecogenicità del parenchima renale) fittamente stipati e con attenuazione del fascio u. S in profondità, da riferire a epatosteatosi diffusa di grado medio severo. Non apprezzabile lesioni focali, né dilatazione delle vie biliari intraepatiche. È una cosa grave? Devo preoccuparmi? Esiste qualcosa per eliminare questo problema? Grazie mille in anticipo. Saluti

Risposta del 15 novembre 2019

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non è una situazione grave, ma non va trascurata. Prima di tutto deve prendere prodotti chiamati omega-3 per ridurre i trigliceridi, poi dovrebbe perdere peso e rientrare nel peso-forma. Purtroppo nel suo caso è opportuno eliminare qualsiasi forma di alcolici. Infine, chieda al suo medico se è d' accordo di iniziare una terapia con un integratore che si chiama silimarina.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Fegato

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Fegato sotto attacco virale
02 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Fegato sotto attacco virale
Qual è il tuo rapporto con le bevande alcoliche?
27 luglio 2020
Quiz e test della salute
Qual è il tuo rapporto con le bevande alcoliche?
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
07 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa