Epilessia e gravidanza

23 marzo 2006

Epilessia e gravidanza




19 marzo 2006

Epilessia e gravidanza

Gentile dottore, ho 27 anni e all'età di 19 ho avuto il mio primo episodio convulsivo, seguito da un altro 10 mesi dopo. Le risonanze magnetiche a cui sono stata sottoposta hanno rilevato un nodulo sottoependimale nel lobo sinistro. Da allora, con cadenza grosso modo mensile, una volta al mese poco dopo il risveglio mi capita di avere una crisi parziale, che si manifesta con difficoltà di articolazione delle parole, mentre invece la comprensione di un discorso rimane invariata. Dopo vari farmaci provati x controllarle, da circa 6 mesi sto assumendo: il lamictal 100 mg la mattina e 50 la sera il tolep 600 mg la mattina e 300 la sera. Vorrei sapere qual'è in generale il percorso da seguire durante e prima di una gavidanza(interruzione dell'assunzione del farmaco, ecc) e la sua opinione riguardante l'eventualità o meno di affrontarla. Cordialmente,

Risposta del 23 marzo 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Cara signora,
la terapia che sta assumendo è utile per prevenire e controllare le crisi, ma possono essere pericolosi per il feto. Ne parli comunque con il Suo ginecologo.
Cordialità ed auguri

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube