25/11/04  - Erni discale. - Mente e cervello

25 novembre 2004

25/11/04 - Erni discale. - Mente e cervello




Domanda del 25 novembre 2004

Erni discale.


Buonasera, sono un uomo di 47 anni e da circa 10 soffro di ernia del disco. Questi episodi, dolorosissimi, di solito non avvengono in seguito a sforzo fisico. Due anni orsono ero pronto a soppopormi ad operazione chirurgica, ma in seguito ai risultanti non soddisfacenti di molti conoscenti (ritorno dell'ernia o dolore per la cicatrice) ho cambiato idea. Ma il dolore persiste e allora navigando su internet ho trovato 2 siti che parlano delle seguenti "terapie" a loro dire risolutive e senza controindicazioni: 1) Ossigeno-ozonoterapia praticato dal Dott Alexandre Alberto 2) Basculamento soffice praticato dal Prof Thekkerara. Essendo intenzionato a risolvere nel migliore dei modi il mio invalidante problema chiedo a Voi un cortese parere sulle suddette terapie. Grazie.
Risposta del 30 novembre 2004

Risposta di MILENA DE MARINIS


Le consiglio vivamente di affidarsi alla terapia tradizionale. Non tutti i problemi della colonna, ernia del disco inclusa, si devono necessariamente operare. In molti casi, una terapia medica e/o "fisica" può essere di aiuto. Visto che le avevano suggerito un intervento, è bene che lei ripeta delle neuroimmagini (Tac o Risonanza) ed una elettromiografia. Consulti poi un neurologo. Le sconsiglio di "curarsi da solo" e con "terapie empiriche".

Prof. Milena De Marinis
Universitario
ROMA (RM)



Il profilo di MILENA DE MARINIS
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Mente e cervello




Potrebbe interessarti
Tecnologia, sonno e cattive abitudini
Mente e cervello
25 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Tecnologia, sonno e cattive abitudini
Il dolce far niente
Mente e cervello
22 luglio 2018
Libri e pubblicazioni
Il dolce far niente
Il legame tra anoressia e sport agonistico
Mente e cervello
11 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Il legame tra anoressia e sport agonistico