Ernia cervicale 2

31 ottobre 2006

Ernia cervicale 2




28 ottobre 2006

Ernia cervicale 2

Gentile Dr. Migliaccio, in data 14/10 ho ricevuto la sua risposta in merito alla migliore tecnica da adottare per l'intervento di ernia cervicale c5/c6 da cui sono affetto, e per questo la ringrazio sentitamente. Vorrei adesso approfittare ancora della sua disponibilità per chiederLe questo: oltre all'ernia cervicale c5/c6 che preme sul midollo, con la stessa RMN mi è stata riscontrata un buldging c6/c7 con quasi contatto sul midollo. E' possibile e auspicabile con uno stesso intervento chirurgico risolvere i due problemi? E se invece si interviene solo sul livello dell'ernia, in futuro sarà necessario programmare l'intervento anche per il livello c6/c7? Ringrazio e porgo cordiali saluti. P. S. : Le sarei grato se riuscisse, compatibilmente con i suoi impegni, a rispondermi entro breve perchè l'intervento è già programmato per metà novembre.

Risposta del 31 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


La decisione di intervenire a uno o più livelli dipende dalla clinica, ovvero dai sintomi. Nel caso si prenda questa decisione, essa non comporta alcun problema poichè con lo stesso approccio anteriore e senza modificare l'ampiezza della ferita chirurgica si possono raggiungere agevolmente i due spazi cervicali.
Cordialità

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
17 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Domande e risposte sui disturbi dell'umore
Disturbi dell'umore
13 febbraio 2020
Patologie mediche
Disturbi dell'umore
Vittime del web: stressati da facebook
13 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Vittime del web: stressati da facebook
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube