Ernia del disco operata e travaglio di parto

07 aprile 2007

Ernia del disco operata e travaglio di parto




27 marzo 2007

Ernia del disco operata e travaglio di parto

Gent. Le Dottore, nel 2002 sono stata operata di ernia al disco completamente fuoriuscita in posizione L5-S1 dopo molti mesi di dolori terribili alla sciatica (l'ernia infatti poggiava sul nervo infiammandolo). Ora mi trovo alla 32° settimana di gravidanza e la mia preoccupazione riguarda il travaglio ed il parto che tra poco dovrò affrontare. Lo sforzo che ne deriverà potrebbe causarmi una recidiva? Sarebbe consigliabile un parto naturale o un cesareo? sarà possibile effettuare l'anestesia epidurale? Grazie, cordialmente M.

Risposta del 07 aprile 2007

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Cara signora,
non penso che lo sforzo del parto possa provocare la fuoriuscita di un disco intervertebrale. Non vi sono problemi tecnici particolari per l'anestesia peridurale, anche perchè l'iniezione viene fatta ad almeno due livelli più in alto della sede del pregreso intervento. Per quanto riguarda il parto chirurgico è una decisione che spetta al Suo ginecologo dopo valutazione di eventuali altre problematiche, ma non per quelle che mi ha esposto.
Cordialmente ed auguri

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa