Ernia discale

30 aprile 2006

Ernia discale




27 aprile 2006

Ernia discale

, NEL MESE DI MARZO 2005 SUL LAVORO SPOSTANDO UN PESO MI SONO BLOCCATO CON LA SCHIENA. SONO RIMASTO A CASA PER 15 GIORNI, CON DOLORE ALLA GAMBA DX CHE SI FERMAVA AL GINOCCHIO. HO FATTO PUNTURE DI CORTISONE, ANTI INFIAMMATORI, MIORILASSANRI. POI NEL MESE DI AGOSTO 2005, SONO DI NUOVO RIMASTO BLOCCATO STESSO DOLORE ALLA GANBA DX STESSA CURA. MESE DI MARZO 2006, RIMANGO DI NUOVO BLOCCATO CON LA SCHIENA CON FORTISSINO DOLORE ALLA SCHIENA E ALLA GAMBA DX, RIFACCIO LA CURA PUNTURE DI CORTISONE PASTIGLIE, ANTI INFIAMMATORI E BUSTO. FACCIO LA TAC DOVE MI RISCONTRANO PICCOLA ERNIA DISCALE A SEDE MERIDIANE E PARAMERIDIANA SUL LATO SX IN L4-L5 DISCRETAMENTE MIGRATA SIA CAUDIALMENTE CHE CRANIALMENTE IN CORRISPONDENZA DEL RECESSO EPIDURALE OMOLATERALE. ASSOCIATI DISCRETI SEGNI DI COMPRESSIONE SUL SACCO DURALE IN CORRISPONDENZA. VI CHIEDO GENTILMENTE UN VOSTRO PARERE. GRAZIE!

Risposta del 30 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Credo che la soluzione sia l'intervento con tecnica microscopica.
Cordialità

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube