Ernia discale recidiva

12 aprile 2006

Ernia discale recidiva




08 aprile 2006

Ernia discale recidiva

Salve. Sono stata operata 17 mesi fa di ernia discale(L4-L5) in microdiscectomia. Oggi tramite esame RMN si documenta recidiva erniaria postero-mediana paramediana dx parzialmente esplulsa che comprime il sacco durale e impronta l'emergenza radicale parzialmente circondata da materiale presumibilmente cicatriziale. Ridotta ampiezza dello spazio L5-S1 con disidrosi del disco protruso posteriormente ad ampio raggio. Disidrosi anche del disco a L3-L4. Normale ampiezza canalare. Cosa ha potuto favorirla? Cosa posso fare? Ho pensato di rivolgermi ad un osteopata sperando di poter evitare un ulteriore intervento! Cosa mi consiglia? Grazie.

Risposta del 12 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Credo che debba essere rioperata. Le cosiddette recidive sono possibili anche a distanza di tempo. L'osteopata potrà aiutarla a ridurre la sintomatologia dolorosa soprattutto se vi è contrattura antalgica, ma l'ernia si togle solo con il bisturi.
Mi faccia sapere
Cordialità

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube