Ernia epigastrica

04 febbraio 2006

Ernia epigastrica




30 gennaio 2006

Ernia epigastrica

ho fatto un intervento di ernia epigastrica, dopo quindici anni si è presentata nuovamente. vorrei sapere se esistono specialisti e strutture a roma qual'è la tecnica chirurgica migliore e soprattutto se si ripresenterà nuovamente il problema grazie

Risposta del 02 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. CLAUDIO BERNARDI


Gentile Signora,
se la recidiva dell'ernia è avvenuta dopo molto tempo dall'intervento è molto probabile che i suoi tessuti non abbiano tenuto. In questi casi la soluzione migliore è quella di applicare una "tela" sintetica da apporre come chiusura o semplice rinforzo della parete addominale. Noi chirurghi plastici siamo soliti associare questa correzione all'asportazione dell'tessutio addominale in eccesso (addominoplastica), qualora esso sia presente. Il vantaggio di questo approccio è la cicatrice bassa, al di sopra del pube.
Saluti
Dr. Claudio Bernardi
chirurgia plastica

Dott. Claudio Bernardi
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
ROMA (RM)

Risposta del 04 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. LUCIO PENNETTI


Un buon chirurgo può risolvere il problema con tecnica aperta(incisione dll'addome)o con tecnica laparoscopica. Quest'ultima la propongo per recidive di dimnsioni fino a10-15 cm e soprattutto se nel precedente intervento è stata posizionata una "rete". Così si evita nel reintervento la difficile, a volte, rimozione e se ne posiziona un'altra dall'interno senza uleriori danni di parete. Le opzioni terapeuriche ci sono e sono valide ma richiedono indicazioni precise

Dott. Lucio Pennetti
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa