Ernia iatale

30 maggio 2008

Ernia iatale




Domanda del 27 maggio 2008

Ernia iatale


Buongiorno Dottore, da tempo soffro di forti mal di gola, dolori al petto (simili a dolori intercostali), tachicardia, senso di soffocamento ( soprattutto dopo i pasti e a letto sdraiata ),, spossatezza, forte tosse secca, inappetenza e il mio medico mi ha prescritto una gastroscopia per sospetta ernia iatale. In attesa dell’ esame diagnostico, mi ha prescritto Omeprazen 20 mg da assumere la mattina a stomaco vuoto e subito il mal di gola è sparito e mi sono sentita bene. Dopo un mese il medico mi ha detto di sospendere la cura e così ho fatto. Dopo 5 giorni senza pastiglia tutti i sintomi sono ricomparsi e il medico, in attesa dell’ esame, mi ha detto di continuare la cura. Ma può un problema di ernia iatale provocare i sintomi sopra elencati? Ringrazio anticipatamente e saluto cordialmente.
Risposta del 30 maggio 2008

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


La risposta è sì : l' Ernia iatale favorisce il reflusso gastroesofageo e questo può provocare esattamente i disturbi da lei elencati: dolore dietro lo sterno, Tosse , Mal di gola , raucedine e anche aritmie cardiache. Prosegua la cura per un periodo anche molto più lungo, non vi sono controindicazioni.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)



Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Le noci aiutano il microbiota
Stomaco e intestino
11 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Le noci aiutano il microbiota
Diarrea del viaggiatore, che fare
Stomaco e intestino
10 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Diarrea del viaggiatore, che fare
Celiachia
Stomaco e intestino
16 luglio 2018
Patologie
Celiachia