Ernia inguinale

08 aprile 2013

Ernia inguinale




08 aprile 2013

Ernia inguinale

Buongiorno ho 42 anni, in seguito a dolore e bruciore non continuo che dura da qualche settimana, il mio curante mi ha inviato ad eseguire un eco all'inguine dal quale risulta il seguente referto: in sede mediale ai vasi femorali a dx si osserva materiale adiposo evidente in ortostasi, compatibile con ernia di circa 3 cm composta da materiale omentale, da verificare in ambiente chirurgico. Premetto che ho subito intervento di colectomia totale nel 2006, con conservazione del retto e duodeno cefalo pancreasectomia nel 2007, per Fap. Vorrei avere un vs parere in merito, grazie.

Risposta del 08 aprile 2013

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Confermo la necessità di farsi visitare da un chirurgo, per stabilire se è sufficiente un cinto per contenere l'ernia o se è necessario l'intervento chirurgico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa