Ernia recidiva

12 maggio 2006

Ernia recidiva




09 maggio 2006

Ernia recidiva

Egr. dott. vorrei sapere in cosa consiste l'intervento di ernia inguinale con accesso properitoneale visto che sono affetto da ernia recidiva su rete, se può essere eseguito in anestesia locale e qual'è la struttura più idonea e vicina. grazie e complimenti

Risposta del 12 maggio 2006

Risposta a cura di:
Dott. LUCIO PISCITELLI


Mi sembra di aver già risposto recentemente a questa domanda. L'accesso properitoneale è una metodica che consente di posizionare una nuova rete tra peritoneo e piano muscolare aggirando l'ostacolo costituito dalla fibrosi prodotta dal precedente intervento e dalla rete precedentemente posizionata, evitando così le possibili complicazione legate per lo più a lesioni funicolodeferenziali o nervose e garantendo una riparazione più efficace. Non tutti i Chirurghi eseguono abitualmente questo tipo di intervento, ma chi ha particolare competenza in Chirurgia erniaria, lo fa con sicurezza. Personalmente sconsiglio l'anestesia locale. Va benissimo la spinale (si tratta comunque di una allergia locoregionale).

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa