Eruttazione con singhiozzo

20 luglio 2015

Eruttazione con singhiozzo




14 luglio 2015

Eruttazione con singhiozzo

Salve Dottore!

da oltre 2 anni, soffro di singhiozzi ed eruttazioni frequenti. . anche a stomaco vuoto. . a volte capita che avvengano simultaneamente o l’uno precede l’altro di pochissimo. . i singhiozzi nella maggior parte dei casi sono interni, cioè non sembrano arrivare a esofago e bocca ma rimangono interni allo sterno e sono come delle piccole-medie contrazioni. dell’addome. ho anche dei gorgoglii in gola quando deglutisco. . da quando ho il disturbo, noto che ho un rallentato svuotamento gastrico. . . questo problema iniziò (oltre che per un pò di stress ), per via di un pasto consumato molto, ripeto, molto frettolosamente. . non ho altri sintomi: nessun dolore, bruciore, rigurgito acido, nausea, vomito ecc. . . mi scusi se insisto su questo punto. se fosse cattiva digestione come mai mi dà i disturbi anche a stomaco vuoto? li ho anche al mattino, pur non aver ingerito cibo e liquidi dalla sera precedente. spesso mi basta un semplice bicchier d’acqua per emettere 1-2 eruttazioni.
Cosa ne pensa?



Volevo andare ancora più nello specifico, Dottore, poi lei mi dirà… credo si tratti (anzi, sono abbastanza certo) di aerofagia…

le spiego… ho fatto tutte le cure possibili e il problema non si è risolto.
il vero e unico problema è che respiro a bocca aperta e non dal naso, questo mi induce ad ingoiare aria, evidentemente, per cui ecco il problema. La cosa che non mi spiego è perché ne soffro da un paio d’anni, quando anche prima respiravo a bocca aperta, ma non avevo di questi problemi…
1) da sempre respiro con la bocca aperta, ma non da sempre soffro di questo problema, indi per cui, vorrei capire perché ne soffro da un paio d'anni, mentre prima stavo bene. . .

2) a volte le eruttazioni nascono in gola, più che nello stomaco (specialmente dopo che ingerisco un liquido ad esempio), questo significa che - provo ad ipotizzare - essendoci aria in gola, viene naturale lo stimolo di espellerla immediatamente col passaggio di liquidi?


Risposta del 20 luglio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


È vero, si tratta di aerofagia. Anche se questa parola significa, letteralmente, " mangiare l'aria ", in realtà l'aria non si mangia. Si forma nello stomaco per fenomeni di fermentazione. Non so se ha fatto delle cure, ma, come primo tentativo, provi a prendere uno dei tanti preparati contro la formazione di aria, soprattutto quelli a base di simeticone, anche a dosi alte, perchè non è un farmaco.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube