Esami sangue dopo malattia

07 novembre 2006

Esami sangue dopo malattia




04 novembre 2006

Esami sangue dopo malattia

Salve, recentemente ho avuto prima una cistite, poi dopo una settimana(appena terminato l'antibiotico) una forte tonsillite eritematopultacea con febbre alta (39, 5), rigonfiamento dei linfonodi del collo e laterocervicali (dimensione max 4, 5 cm), rigonfiamento di un linfonodo inguinale, edemi palpebrali e dell'ugola, urine rosse, otite. Dopo un paio di settimane ho eseguito alcuni esami del sangue tra cui i test per toxoplasmosi, citomegalovirus e monotest, tutti negativi. Anke il titolo pe rla ricerca di stafilococco e streptococco è risultato nella norma. Ves e proteina c reattiva nella norma. Fattore reumatoide lievemente inferiore al minimo. Gli unici valori lievemente sballati riguardano i linfociti (51), neutrofili (lievemente inferiori al minimo) e urea (19). Infine la beta 2 microglobulina sierica è a 2, 7. Il mio medico di base non si è allarmato visto ke i valori LDH sono normali, ed ha attribuito la tonsillite, i linfonodi e gli altri sintomi a qualke virus non meglio identificato. Tenga presente ke l'otite persiste(dopo veclam e clavulin), gli esami delle urine (ora tornate kiare) vanno bene, ma è aumentata la diuresi (anke la notte devo alzarmi 2-3 volte) e lamento un fastidio all'altezza del fianco e del rene sinistro. Vorrei sapere: il monotest negativo esclude sicuramente la mononucleosi?Come è possibile avere ves normale con la febbre alta e le tonsille piene di muco grigio-verdastro?E soprattutto: da cosa può dipendere l'aumento della beta 2 microglobulina? Grazie per la gentile risposta

Risposta del 07 novembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. TONINO GRASSO


Il suo medico ha ragione: la linfocitosi depone per un'infezione virale. Tuttavia per escludere la Mononucleosi bisognerebbe ricercare gli anticorpi completi per EBV, perchè il monotest a volte è falsamente negativo.
Vero è che il coinvolgimento dei reni non è molto frequente in tale malattia, essendo più frequente in caso di infezione streptococcica. Per maggior sicurezza effettuerei un tampone faringeo (con antibiogramma) e ripeterei il TAS. Vi sono elementi discordanti e di difficile interpretazione. La poliuria con nicturia e l'aumento della beta2-microglobulina deporrebbero per una compromissione renale (insufficienza) che nella fase acuta è stata testimoniata dall'ematuria. Cosiglierei di osservare il decorso a breve termine, con nuove determinazioni di questo ultimo esame, ed in caso di persistenza di sue alterazioni e di poliuria, ricorrere ad una visita nefrologica.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa