Esiti starr

27 marzo 2012

Esiti starr




22 marzo 2012

Esiti starr

Gentili dottori, vi scrivo per ottenere un qualsiasi vostro consiglio. In data 27/01/2011 sono stato operato con tecnica STARR per risolvere un problema emorroidario di III grado. Dopo 2 mesi dall'intervento, sebbene in problema emorroidi sia scomparso, si sono affacciati disturbi forse ben più fastidiosi della patologia emorroidaria. 2 ragadi posteri dolorosissime, senso di tensione anale, proctalgia, sensazione di mancato completo svuotamento (infatti lo svuotamento avviene più e più volte al giorno), dolore urente dopo pochi minuti che rimango in piedi (vivo a letto, non posso più lavorare) e dimensioni del bolo fecale ridotti (simili in dimensioni a quello di un gatto). Il chirurgo che mi ha operato si focalizza però soprattutto sulle ragadi (che però, dopo 2 mesi dalla loro insorgenza, non sono migliorate dopo aver provato creme e dilatatori), ma ogni volta che avanzo l'ipotesi di una eventuale stenosi lo vedo spazientirsi. E' possibile, secondo voi, che si sia instaurata una stenosi, un'oblitterazione rettale che impedisce un fisiologico funzionamento del retto e che causa le ragadi, il dolore praticamente continuo e le dimensioni ridotte del bolo fecale? Eventuali esami da condurre? Grazie.

Risposta del 27 marzo 2012

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


E' possibile che vi sia una tensione aumentata degli sfinteri, che condiziona il disturbo e può spiegare anche la continua formazione delle ragadi. Ha fatto la manometria rettale ? Se è no, conviene farla.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa