Esito dell'ecografia epatica

29 maggio 2008

Esito dell'ecografia epatica




26 maggio 2008

Esito dell'ecografia epatica

Avendo valori di transaminasi un po' alti (Transaminasi-GOT 37, Transaminasi-GPT 111, Gammaglutamiltransferasi 130, Markers per epatite B e C negativi) mi è stata prescritta una ecografia epatica. L'esito ha evidenziato, in VII segmento, "un segmento di formazione tondeggiante iperecogena, a margini lievemente irregolari di 2. 2x2. 4 cm da riferire verosimilmente a formazioneangiomatosa. Altra formazione iperecogena dal medesimo significato, di 8 mm si segnala in VI segmento (sede pararenale)". Tutto il resto sembrerebbe a posto. Il suggerimento del medico che ha effettuato l'ecografia è quello di ripetere l'esame fra 3-6 mesi. Il concetto di "verosimiglianza" a me non è che piaccia molto. . . parlando della mia salute preferirei avere qualche certezza, non dovendo per altro aspettare 3-6 mesi. Mi rendo conto che, non essendo una scienza esatta, la medicina non è sempre in grado di fornire certezze, ma immagino che ci siano metodi di indagine che possano consentirmi di strare un po' più tranquillo.

Risposta del 29 maggio 2008

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Ha ragione lei. La medicina non è una scienza esatta. Per questo motivo, l'ecografista ( ma anche l'endoscopista, anche il radiologo, ecc. ) quando vedono una certa immagine, devono interpretarla e dicono "verosimilmente". Però in questo caso, l'ecografista dice "verosimilmente angioma", cioè si sbilancia. E, se è esperto, gli si può credere. Se è proprio ansioso di saperne di più, potrebbe fare una TAC con mezzo di contrasto. Ma nulla di più, perchè "verosimilmente" quelli sono angiomi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa