Esito gastroscopia per il professore tittobello

17 marzo 2017

Esito gastroscopia per il professore tittobello




16 marzo 2017

Esito gastroscopia per il professore tittobello

Egregio Professore Tittobello come da lei richiesto l’esito della gastroscopia di mio marito: Esofago dalle pareti elastiche ben distendibili; mucosa di aspetto normale. Giunzione squamo cellulare regolare, coincidente con la giunzione esofago-gastrica che è in sede. Sfintere esofageo inferiore normotonico. Stomaco normoconformato, ben distendibile, contenente scarsa quantità di liquido tinto di bile; peristalsi regolare. Pliche gastriche appianabili con l’insufflazione. Mucosa di aspetto marezzato in antro, lievemanete iperemica nel corpo e nel fondo. Piloro pervio, simmetrico, elastico. Bulbo duodenale normoconformato, ben distendibile, con mucosa di aspetto ipotrofico e con strie iperemiche in prossimità del ginocchio superiore. Duodeno discendente normale. biopsie in seconda porzione duodenale (A. 2), antro (B. 2), angelus (C. 1) e corpo (D. 2). Diagnosi: Gastropatia ipotrofico-iperemica, duodenopatia iperemica. Diagnosi Istopatologica: A) Mucosa del piccolo intestino, focalmente erosa, con flogosi cronica in lamina propria. B-D) Gastrite cronica attiva e follicolare di grado medio antrale e fundica. Presenza di microrganismi riferibili a Helicobacter pylori. Scusi se insisto ancora sul pancreas ma il valore di 115 del s-amilasi, superiore a 100 (val. di rif. Massimo) è normale? Quale potrebbe essere il motivo? Non è necessario fare un controllo ulteriore? L’ecografia addominale era negativa però immagino che piccole lesioni con l’ecografia non si vedrebbero. Ho letto invece che l’Helicobacter pylori potrebbe avere un’associazione con i tumori del pancreas. Ho letto inoltre che l’Helicobacter pylori è contagioso anche tramite la saliva, è il caso che io faccia degli esami per verificarne l’eventuale presenza? Anche io soffro degli stessi problemi di mio marito da molto più tempo. Nell’ultima gastroscopia del 2015 non risultava la presenza di tale batterio. La ringrazio per il riscontro che mi vorrà cortesemente fornire. Cordiali saluti.

Risposta del 17 marzo 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Si tratta di una infiammazione ( e nulla di più ) che coinvolge parte della mucosa gastrica e il bulbo duodenale. Sicuramente una buona parte di questa infiammazione è sostenuta dall' Helicobacter, che, quindi, va eradicato. Poi, entro un anno, suo marito farà un controllo. Non si preoccupi per le amilasi, le consideri normali. Questo enzima non proviene solo dal pancreas, ma anche dalla saliva e dalla mucosa intestinale. Se vuole essere ancora più sicura, faccia il dosaggio delle lipasi e vedrà che risulteranno normali. L' Helicobacter si può trasmettere, quindi faccia anche lei il test : il più preciso è il test del respiro ( breath-test ). Non so dove ha letto la storia del rapporto tra Helicobacter e tumore pancreatico, ma la dimentichi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa