Esofagite alcalina post gastrectomia totale.

10 novembre 2012

Esofagite alcalina post gastrectomia totale.




09 novembre 2012

Esofagite alcalina post gastrectomia totale.

Buongiorno, mio padre è stato operato i primi di giugno di gastrectomia totale (con ricostruzione alla Roux). A seguito dell'intervento ha avuto una serie di complicanze, tra le quali una fistola che ha creato infezione alle vie respiratorie, fortunatamente con il tempo risolte. A metà Agosto è stato dimesso, attualmente il suo stato generale sarebbe discreto se non fosse per questa fastidiosissima e dolorosissima esofagite. Il problema è che questi continui bruciori in gola e retrosternali fanno si che non abbia mai appetito, che non si senta di fare movimenti ecc. Per bloccare il reflusso biliare e sperare quindi in una involuzione della esofagite, ha preso Gaviscon, GastroGel, Malox, attualmente Riopan (oltre naturalmente a seguire accorgimenti alimentari vari, tra i quali pasti diluiti nella giornata ecc. ), ma i problemi sembrano sempre gli stessi. Anzi, ultimamente i fastidi paiono aumentare. Esistono dei farmaci + specifici in grado di bloccare la bile in soggetti che, non avendo + lo stomaco, sono privi anche delle valvole naturali? Cosa potrebbe fare per modificare questa situazione e poter miglioare la qualità della vita?

Risposta del 10 novembre 2012

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Talvolta càpita che vi sia un reflusso biliare fino all'esofago, anche nei casi in cui l'intervento " alla Roux " è stato eseguito a regola d'arte. Suo padre deve essere un po' sfortunato. Gli antiacidi, in questi casi, non servono. In alcuni casi sono efficaci i farmaci procinetici, assunti a dosi adeguate.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa