Esofagite da reflusso

25 novembre 2004

Esofagite da reflusso




Domanda del 20 novembre 2004

Esofagite da reflusso


Circa un anno fà è stata diagnosticata a mia moglie una esofagite da reflusso con al terzo inferiore due ulcere lineari fibrinose, non confluenti, e cardias risalito di 3 cm e mucosa gastrica erniata. Non avendo avendo avuto miglioramenti con la cura di Esomeprazolo ci siamo rivolti ad un medico il quale ha proposto di ripetere gastroscopia ed effettuare una manometria e un'esame relativo ad una capsula che va inserita all'interno dello stomaco tramite endoscopia. Negli ultimi giorni abbiamo sentito parlare di questa pillola ma che viene ingerita con un sorso d'acqua. Volevamo quindi avere chiarimenti al riguardo se esiste effettivamente la tecnica che ci è stata proposta e se si tratta della stessa pillola. Grazie.
Risposta del 25 novembre 2004

Risposta di:
Dott. GENNARO TADDEI


Si tratta di una capsula che viene inserita nella parete dell'esofago per misurare l'acidità reflussa per 48-72 ore. Poi questa capsula cadera da sola. Sua moglie soffre di reflusso che potrebbe essere mista (acida e biliare) oppure potrebbe essere che non esiste piû bruciore ma dolore legato all' Ernia iatale (che può dare dolori ma non obbligatoriamente). eviti di magiare grassi e fritti, menta e caffè e soprattutto alcol, aglio e cipolla, i sughi pesanti...

Dott. gennaro taddei
Universitario

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Potrebbe interessarti