Esofagite eosinofila

30 gennaio 2015

Esofagite eosinofila




28 gennaio 2015

Esofagite eosinofila

invio patologia di mio figlio per sapere se è necesario effettuare altre anlisi e dove. Ata di nascita:30/03/1987 ; saltuario fumatore;non familiarità per patologie GI;uso saltuario di alcolici e di Fans, peso stabile(69)Agosto 2013 storia di esofagite eosinofila con bolo in esofago. Terapia :Pantoprazolo 40 mg e sucessivamente 20mg. poi ad agosto 2014, accusando dolori allo stomaco, terapia con Esomeprazolo40 mg, Gaviscon, Esoxx-one, Da giugno uso di integratori:Nutri A, Gastro mix, timmix, munibios, alkablend. Dieta strettamente vegetariana.
Esami di sangue e di urine nella norma ma con modesto aumento temporaneo dei neutrofili. A settembre 2013 in seguito a dolore e scotoma occhio destro diagnosi di neurite ottica retrobulbare con sospetto di sclerosi multipla. terapia cortisonica per circa tre mesi. Esami: RM encefalo con m. D. C. (negativa), PESS ai quattro arti, BAEPP, privi di sgnificative anomalie, PEV con valori di latenza modestamente aumentati a destra, RM colonna cervico dorsale con m. D. c. (negativa);ANA, ENA, Ab anti DNA, , ANCA, Ab antifosfolipidi, FT3, FT4, TSH, (tutti negativi).
Modesti episodi di secchezza alla pelle delle mani con desquazione e inristretta zona ben circoscritta delle spalle, con terapia locale di vitamina E.
Settembre 2014 : episodio di esfagite eosinofila, disostruzione esofagea per bolo (pillola) arrestato in esofago, quadro endoscopico compatibile con pregressa diagnosi di esofagite eosinofila e duodenopatia (seconda porzione duodenale edematosa con normale aspetto delle pliche). I n corso istologia.
Terapia : Intesticort 3 mg due capsule sciolte al mattino. Le ultime indagini hanno confermato esofagite eosinofila senza al momento stenosi. È stata scoperta una steatosi epatica di media entità e pur non essondo allergico ad alcun elemento come dimostrano gli esami gli è stata consigliata una dieta priva di grano, uova, latte, soia, crostacei, noci e nocciole. Poi deve ricontrollarsi fra 2 mesi e ripetere la gastroscopia e la biopsia.

Risposta del 30 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


No, non credo che debba eseguire altri esami. Ha già eseguito tutti quelli necessari e la terapia è quella che comunemente viene prescritta in caso di esofagite eosinofila.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube