Esostosi

26 gennaio 2016

Esostosi


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


21 gennaio 2016

Esostosi

Salve mio marito ha 46 anni e si è sottoposto ad un intervento per la rimozione di una esostosi mediale e laterale testa I metatarsale piede sx. Prima dell'intervento aveva eseguito rx del piede dove si evidenziava una calcificazione, ma alla visita l'ortopedico ha stabilito dalla visione delle immagini che si trattava di un vero e proprio pezzo di osso molto probabilmente dovuto a traumi anche vecchi. La protuberanza ossea è cresciuta negli ultimi 2/3 anni e non gli procurava quasi mai dolore spontaneo ma solo se indossava scarpe strette, e spesso gli bruciava. Leggendo su internet qualcosa sul esostosi mi sono spaventata molto perchè ho letto che a volte e soprattutto se crescono negli adulti le esostosi sono tumori maligni, ma l'ortopedico non ci ha mai parlato di questa possibilità ne ha parlato di esame istologi o altri accertamenti. Sono molto in ansia.

Risposta del 26 gennaio 2016

Risposta a cura di:
Dott. PASQUALE PRISCO


Gentile signora,

il collega che ha eseguito l'intervento di asportazione, se avesse avuto il minimo dubbio che la formazione potesse essere di altra natura, l'avrebbe avvertita subito.

Le esostosi anche se sono plurime, (Malattia esostosante, ) danno fastidi meccanici, ma non evolvono mai trasformandosi in patologie più gravi.

Si tranquillizzi.

Saluti

Dott. Pasquale Prisco
Medico Ospedaliero
Specialista convenzionato
Specialista in Ortopedia e traumatologia
Torre Annunziata (NA)

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Text neck: cos'è e come evitarlo
Scheletro e articolazioni
21 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Text neck: cos'è e come evitarlo
Artrite reumatoide: diagnosi e terapia
Scheletro e articolazioni
29 marzo 2021
Sintomi
Artrite reumatoide: diagnosi e terapia
Osteoporosi, fattori di rischio, diagnosi e trattamento
Scheletro e articolazioni
25 marzo 2021
Sintomi
Osteoporosi, fattori di rischio, diagnosi e trattamento