Fastidio fianco destro

11 ottobre 2017

Fastidio fianco destro


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


10 ottobre 2017

Fastidio fianco destro

da un mese avverto un fastidio al fianco destro sotto le costole, come un senso di pesantezza, che irradia a volte anche dietro. Il fastidio compare da seduto e sparisce durante la notte. Il fastidio non pare influenzato dai pasti o dall'evacuazione. Non ho altri sintomi. Mangio con appetito, non ho calo ponderale, Ho appena fatto esami sangue (tra cui transaminasi, ves, bililubina, fosfatasi alcalina, più tutti i classici) ed urine complete tutti i risultati sono nella norma tranne colesterolo totale a 226 ( ma colesterolo buono a 50). Ho fatto ecoaddome completo con questi risultati: fegato di dimensioni nei limiti ad ecostruttura finemente disomogenea senza evidenti lesioni focali, colecisti normodistesa a pareti regolari senza calcoli endoluminali visibili, vie biliari intra ed extraepatiche di calibro regolare, milza di dimensioni normali ad ecostruttura omogenea. Pancreas e retroperitoneo non valutabili per interposto meteorismo intestinale. Reni di dimensioni nella norma con corticale ben rappresentata senza dilatazione del sistema escretore. Bilateralmente in particolare a destra si evidenziano alcuni isolati spots iperecogeni di verosimile significato pre lisiaco. Vescica e prostata nella norma. In sintesi aria nell'intestino e sabbietta in particolare al rene destro. Il fastidio al fianco destro può essere causato da una o entrambe queste cause? Il medico durante l’ecografia mi ha detto che il fegato era a posto e non vedeva steatosi, ma allora cosa vuol dire fegato ad ecostruttura finemente disomogenea?

Risposta del 11 ottobre 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Il meteorismo potrebbe essere la causa del suo disturbo. Escluderei reni e cistifellea. Prenda in considerazione la possibilità che il dolorino possa provenire non dai visceri, ma da qualche struttura della parete, come anche la colonna vertebrale ( dolore che scompare da sdraiato ). La struttura finemente disomogenea del fegato non è nulla.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Stomaco e intestino
22 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Malattie infiammatorie croniche dell'intestino: parte la campagna Fatti più in là
Stomaco e intestino
18 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Malattie infiammatorie croniche dell'intestino: parte la campagna "Fatti più in là"
Microbiota intestinale: un ruolo centrale nella salute
Stomaco e intestino
11 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Microbiota intestinale: un ruolo centrale nella salute