Fastidio in zona epatica

04 marzo 2012

Fastidio in zona epatica




29 febbraio 2012

Fastidio in zona epatica

Salve Vi pongo il mio problema. Circa tre anni fa ho avuto una gastroenterite cronica che è durata per 15 giorni. Le feci rilultavano luquide ma di colore marrone chiaro. sembrava anche che ci fossero ogni tanto dei grumoli di sangue, ma di questo non ne sono sicuro. Una volta guarito da questa diarrea ho incominciato ad accusare un dolore in basso a destra, come una coltellata, un dolore durato per poco, per intenderci nella zona dell'appendice, la quale mi fu tolta ormai tanti anni orsono. o del colon non saprei. Finito l'episodio acuto, incomincia un fastidio costante nella stessa zona. Adesso pero il fastidio si è spostato piu in alto, sotto al fegato, un fastidio accentuato quando faccio sforzi, o quando sto seduto e mi piego a destra. Inoltre la mattina quando mi alzo sento sempre dei rigurgiti, e la zona gonfia e indolenzita. ogni tanto il dolore a destra è piu fitto, ma il fastidio è costante. se premo con la mano tra la cicatrice dell appendice e l ultima costola sento dolore. un paio di volte ho avuto anche un dolore all'altezza della bocca dello stomaco, durato per circa mezzora, un dolore intenso che arrivava fino in gola. potrebbe quest'ultimo trattarsi anche di gastrite. La mia impressioni è che si tratti di colecistite, con interessamento del colon. Adesso vorrei sapere una cosa: ci sono correlazioni tra le cose, cioè tra la gastroenterite che ho avuto, e la colecisti infiammata? Quali esami devo fare, ecografia o colonscopia? Quali possono essere le cause di questi disturbi? Puo il disturbo avere intetessato anche il fegato?Grazie per l'attenzione

Risposta del 04 marzo 2012

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Lasci perdere il fegato e la colecisti, che nel suo caso non c'entrano. Evidentemente si tratta della parte destra del colon. Il dolore è dovuto, per lo più a fenomeni spastici. Per stabilire se questi fastidi siano provocati o no da eventuali diverticoli, sarà utile eseguire una colonscopia oppure un clisma opaco.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa