Febbricola,dolori ,spossatezza

31 gennaio 2006

Febbricola,dolori ,spossatezza




28 gennaio 2006

Febbricola,dolori ,spossatezza

Salve Dott. Moschini. Ho 23 anni. A metà novembre scorso ho avuto una febbricola in media sui 37, 2 (piu bassa la mattina, max sui 37, 5 la sera) durata due settimane. Mi è stata diagnosticata una tonsillite e ho iniziato a fare siringhe di diaminocillina quando la febbre era già passata. Devo farne solo tre e domani farò l'ultima, ma la febbre è ricomparsa tre settimane fa e perdura ancora adesso. Ho fatto l' emocroma e i valori sono tutti normali a parte l'ASLO un pò sopra la norma ( anche a settembre questo valore era alto), VES normale, globuli un pò altini ma nella norma (8, 2). Ho fatto analisi delle urine, ecografie, radiografia al torace, tampone faringeo, ma è tutto normalissimo. Avendo una disodontiasi dell' VIII (che mi porta dolori a testa e mandibola da circa un anno) ho pensato fosse una forte infiammazione, ma il dentista dice che non c'è una situazione che richieda di procedere a un'estrazione dei molari. Questa volta rispetto alla prima ho forti dolori al collo, lo sento molto rigido quando lo muovo e anche alle spalle, alle tempie, agli arti e ho una sensazione di spossatezza generale. La informo, nel caso possa esserle utile, che sono Ipotiroidea e assumo eutirox 0, 75 da due anni. Le do un altro indizio giusto per essere il più precisa possibile, ma non credo possa esser rilevante: la sera prima che mi è salita la febbre il mio ragazzo mi ha dato un morso molto forte dietro la nuca. Temo che sia sindrome da stanchezza cronica e ho paura non si possa far niente per risolvere la cosa. Crede si possa trattare di altro? Cosa mi consiglia? La ringrazio

Risposta del 31 gennaio 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


ha ragione, ma si può curare, attualmente credo che circa il 60% dei miei pazienti vengono curati per i sintomi che lei ha espresso.
Che lavoro fa, dove abita, quali cure odontotriche ha in bocca,
Cerchiamo di capire cosa è successo nel suo sistema immunitario, forse molto tempo fa ha presentato una Mononucleosi infettiva, Epstein-Barr, che facilmente può essere scambiata per una tonsillite, come nel caso attuale, “Mi è stata diagnosticata una tonsillite”, anche se la può provocare lo streptococco. Il virus di Epstein-Barr, per un fenomeno di mimetismo molecolare ha scatenato la Tiroidite, che con ondate ha periodi di remissione e riacutizzazione. La febbre ha il significato di riacutizzazioni, per cui a mio avviso la diamminocillina non serve proprio a nulla. L’obiettivo è quello di stimolare il sistema immunitario a portare via questo fetentone di virus, in modo da impedire le riacutizzazioni. Anche perchè oltre alla stanchezza cronica, tiroiditi, produce le artriti reattive, quindi tante rachialgie possono essere ricondotte a lui. Esegua i seguenti esami:
Transaminasi, gammaGT,
emocromo e formula, piastrne, Tipizzazione linfocitaria e sottopopolazioni:
CD3, CD4, CD5, CD8, CD19, CD20, CD16/56, CD23, CD25,
anticorpi sierici anti tireoglobulina
anticorpi sierici anti microsoma tiroideo (TPO)
Tireoglobulina
anticorpi sierici anti recettore TSH (anti TRAK)
FT3, FT4, TSH
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA TRACHOMATIS ]gG e lgA
ANTICORPI ANTI-CITOMEGALOVIRUS lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-EPSTEIN BARR (EBNA-IgG, EBNA-IGM, VCA-IGG, VCA-IGM, EA-IGG, EA-IGM)
· ANTICORPI ANTI-HELICOBACTER PYLORI lgG e lgA
Da queste risposte dipende una cura biologica.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube