Fibrillazione atriale

04 settembre 2014

Fibrillazione atriale




03 settembre 2014

Fibrillazione atriale

Buon pomeriggio,
volevo sottoporre alla vostra attenzione la situazione che sta vivendo mia madre; ha 71 anni e all'inizio di questa storia assumeva il CORDARONE per via di un'aritmia cardiaca riscontrata dal cardiologo di fiducia 8ha anche un'ernia iatale). Dopo un certo periodo di tempo questo farmaco sembrerebbe averle provocato delle FIBRILLAZIONI e allora lo stesso cardiologo le ha prescritto il COUMADIN.
Purtroppo però dopo averlo assunto per 3 mesi, ha cominciato ad accusare stanchezza, affanno e ha cominciato a gonfiarsi all'addome e sulle palpebre. Le sono uscite anche delle necrosi della pelle sulle gambe con fuoriuscita di liquidi e gonfiore. Insomma ci sono stati vari effetti collaterali anche previsti. Potrebbe anche avere un'insufficienza venosa. Sta attendendo un incontro con un angiologo.
Io non sono un medico, ma credo che qui stiamo al limite dell'intossicazione. Probabilmente il fegato non sta lavorando bene.
Inoltre lei comunque cammina a fatica.
Il valore del PT è salito un po' rispetto alla settimana scorsa attestandosi intorno al 2, 34 quindi ancora nella norma.
Sta di fatto però che non può continuare ad assumere questo farmaco che su di lei sta avendo effetti troppo negativi.
Cosa consigliate di fare? avete un'idea su un farmaco alternativo che abbia meno effetti collaterali e faccia sempre una funzione anti coagulante?
Ho sentito parlare del PRADAXA. Cosa ne pensate?
Attendo notizie con urgenza
Grazie

Risposta del 04 settembre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Il farmaco che le hanno segnalato è molto noto e molto usato nella pratica clinica. Ma non posso dirle se è quello adatto alla patologia di sua madre.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube