Fibrillazione atriale

17 novembre 2015

Fibrillazione atriale




12 novembre 2015

Fibrillazione atriale

Scoperta una fibrillazione atriale ho subito, 6 mesi fa, una "cardioversione" che ha rimesso tutto a posto. La pressione, prima alta, ora con l'uso di farmaci, valpression e norvasc, ora e' ottima ( 120_80 ).
Mi e' stato prescritto l'uso di "pradaxa 110" mattina e sera. Ora che la fibrillazione non c'e' più e la pressione e' sotto controllo devo continuare a prendere il pradaxa o ad un certo punti posso sospenderlo, magari usando l'aspirinetta ? Grazie e cordiali saluti.

Risposta del 16 novembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Sicuramente, a un certo punto potrà sospendere il farmaco e sostituirlo con altri, ma solo il suo cardiologo potrà dirle quando.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)
Risposta del 17 novembre 2015

Risposta a cura di:
Dott. GIAN PIERO DI BARTOLOMEI


Possibile che al centro presso il quale ha effettuato l'ablazione non le hanno detto se sospendere o continuare ad assumere il Pradaxa? Torni presso questo centro e lo chieda. Io le posso solo consigliare di ridurre il suo peso con una dieta appropriata.


Dott. Gian Piero Di Bartolomei
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina dello sport
Albano Laziale (RM)
Risposta del 17 novembre 2015

Risposta a cura di:
Dott. GIAN PIERO DI BARTOLOMEI


Ho scritto "ablazione" invece di "cardioversione". Mi scusi, ma la sostanza della mia risposta non cambia.


Dott. Gian Piero Di Bartolomei
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Medicina dello sport
Albano Laziale (RM)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube