Fistola sacrococcida

01 novembre 2006

Fistola sacrococcida




29 ottobre 2006

Fistola sacrococcida

Buon pomeriggio, sono stata operata la prima volta nel 1998 e la seconda volta nel 2005 per asportare la fistola. Purtroppo dopo il 2°intervento riscontro che periodicamente la ferita si arrossa sui lati, e si "strappa" la cicatrice nel punto più alto. Non perdo sangue ma solo del liquido incolore e di odore sgradevole. Quindi metto la pomata che usavo nel periodo post operatorio, e nei giorni a seguire la pasta fissan. Ma non ho risultati positivi in quanto dopo qualche settimana, sono di nuovo allo stesso punto. Ora sto provando con un olio Vea (vitamina E). . Ho notato inoltre che la ferita si "apre" in coincidenza del perido mestruale. Come posso evitare l'arrossamento cutaneo? A parte il dolore che mi da quando si arrossa, che posso benissimo sopportare, cosa posso fare per porre fine a questo fastidio? Grazie per la disponibilità

Risposta del 01 novembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIUSEPPE D'ORIANO


Siamo in presenza di una recidiva, il trattamento è chirurgico. Un intervento prcoce potrebbe limitare l'estensione del tessuto da asportare e l'ampiezza del taglio.

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa