Formazione di liquidi nel tessuto extra cellulare e dilatazione....

27 gennaio 2009

Formazione di liquidi nel tessuto extra cellulare e dilatazione....




24 gennaio 2009

Formazione di liquidi nel tessuto extra cellulare e dilatazione....

Buongiorno. Ho 23 anni e soffro di un disturbo che mi sta sottraendo alla vita, ma quando parlo di questo disagio nessuno mi prende seriamente. Non so quanto la causa sia nutrizionale ma le variazioni oggettive che avverto sono in larga parte legate all' alimentazione. Si è manifestato per la prima volta un anno e mezzo fa (48 chili x1. 65 di altezza. Mi succedeva di avvertire lontano dai pasti una distensione addominale immotivata e dolorosa (non dovuta all'aria) e ritenzione di liquido soprattutto negli arti inferiori con una spiacevole sensazione di prurito e irritazione. La mia sensazione era spesso quella di una qualche carenza che mi provocasse gonfiore e quindi ero spinta a mangiare qualcosa per metter fine al disagio o attenuare i sintomi. ma la cosa ricompariva dopo poco e da qui il circolo vizioso. Ho cominciato a porre attenzione estrema alla mia alimentazione per quanto riguarda le percentuali dei nutrienti. analisi del sangue a posto a parte un valore delle igE alto. fatto accertamenti su allergie e ho escluso lieviti e latticini. Benefici zero. Ho subito una variazione di peso notevole (ora sono sui 65 kg) e ho variazioni significative di liquidi da un giorno all'altro. Il gonfiore si acutizza se mangio proteine senza carboidrati o carboidrati senza proteine. Sono di indole sportiva ma con la comparsa di edema ed irritazione su gambe lo sport è diventato sofferenza (x es non sono più in grado di correre quindi cerco di camminare). Dopo un pò che cammino il fastidio alle gambe aumenta e devo fermarmi, così come quando sto in piedi. Il mio stile di vita attivo ne risulta alquanto compromesso. Non è semplice cellulite perchè, se mi capita di mangiare qualcosa e stare stranamente bene, e il mio addome torna a rilassarsi e il prurito alle gambe sparisce, dopo un paio d'ore torna la dilatazione addominale e il liquido extracellulare. è diventato una sorta di handicap xchè tutte le volte che mangio mi chiedo se mi farà stare male o bene, quanta autonomia avrò con quel pasto per non ri-"dilatarmi". Lo so che è paradossale parlare così ma le stesse percezioni le ho da più di un anno tutti i giorni. Le mie gambe sono a chiazze rosse e saltuariamente si irritano con lo sfregamento dei jeans che provoano bruciore fortissimo. La pelle tende a disidratarsi anche da un giorno all'altro, magari a seguito di una variazione alimentare. L'unico modello alimentare che riusciva a darmi qualche beneficio era il modello a "zona" 40-30-30 (anche perchè soffro di crisi ipoglicemiche a cui spesso asscocio il disagio del gonfiore) consigliatomi da un medico, ma anche lì se lasciavo trasorrere troppo tempo tra un pasto e l'altro tornava il gonfiore e l'addome globoso, così come se il pasto era minimamente sbilanciato. 1 pezzo di frutta fuori pasto bastava a farmi gonfiare (non è una sensazione, una sera ho dovuto sbottonare i pantaloni!) Ho disturbi di intestino quotidiani (stato semisolido) Ora, siccome queste condizioni influenzano troppo il mio benessere volevo sapere se esiste uno specialista x queste cose o sono condannata a questa "malattia" a vita? Ho provato a far finta che il disagio non esista ma oltre ad essere impossibile a livello di umore è il modo migliore per far si che non si risolva mai e che protraendosi nel tempo peggiori. Grazie per l'ascolto. AA

Risposta del 27 gennaio 2009

Risposta a cura di:
Dott. GIANLUCA MERLANO


Mi sembra una patologia complessa in cui un'allergia alimentare (IgE alte. . . ) si interseca con una patologia vascolare e linfatica, forse congenita.

Consiglio:
ECO-DOPPLER ARTI INFERIORI
ECO ADDOME COMPLETO
VISITA CHIRURGIA VASCOLARE
VISITA ALLERGOLOGICA

Il moto fa bene ma meglio la bicicletta.

Auguri

Dott. Gianluca Merlano
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Igiene e medicina preventiva
NOVI LIGURE (AL)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa