Gastrite

26 agosto 2015

Gastrite




22 agosto 2015

Gastrite

Buongiorno dottore son due mesi che soffro di una presunata Gastrite e di reflusso, in questo arco di tempo ho fatto una cura datami dal mio medico di famiglia con pantopranzolo 20 una al giorno, e riopan dopo i pasti. C'è stato un miglioramento in quanto adesso riesco a digerire e ho meno reflusso, ma i sintomi non sono passati del tutto, premetto che non ho mai avuto forti dolori da piegarmi in due, ma continuo ad avere un po di bruciore. Ho fatto esami di tutti i tipi HP negativo ecoaddome sup e inf negativo analisi sangue e tiroide tutto regolare, Il gastroenterologo a oscultato lo stomaco e l'intestino con lo stetoscopio dicendomi che non c'è niente di grave e di continuare con la dieta. adesso ho deciso di fare la gastroscopia per togliermi ogni dubbio, anche se tutti continuano a dirmi che l'Ansia è una componente importante del mio malessere. Vorrei sapere se è possibile che questi fastidi durino così tanto e non passano in fretta?

Risposta del 26 agosto 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


È vero che l'Ansia può essere un cofattore che mpeggiora il reflusso. Forse la dose dei farmaci che assume non è sufficiente e inoltre, talvolta, la cura va protratta più a lungo. Se i, disturbi persistono, è giustificato ricorrere alla gastroscopia, per una diagnosi più precisa.



Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube