Gastrite cronica e reflusso

15 marzo 2013

Gastrite cronica e reflusso




12 marzo 2013

Gastrite cronica e reflusso

tutto è iniziato 10 anni fa con una infezione da helycobacter, dopo circa 5 anni ho iniziato ad avere anche problemi di reflusso gastroesofageo diagnosticato con impedinziometria nel 2008.
Da allora non sono più riuscita a stare senza terapia con lansoprazolo.
Le tre gastroscopie fatte nel corso degli anni hanno diagnosticato una gastrite cronica.
Ora nel complesso sto abbastanza bene (a parte previ episodi di reflusso stagionali) e vorrei smettere con il gastroprotettore, ma tutte le volte che provo anche solo a dimezzare il dosaggio dopo tre giorni devo desistere e riprendere la terapia.
Sono molto preoccupata per gli effetti collaterali che potrebbero determinare il proseguire della terapia con il lansoprazolo. Grazie

Risposta del 15 marzo 2013

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Il suo problema è molto comune e viene dibattuto anche nei vari nostri congressi. Se il suo medico è d'accordo, potrebbe alternare l'inibitore di pompa con la ranitidina, per evitare eventuali effetti collaterali di entrambi i farmaci ( peraltro ancora teorici e non sufficientemente dimostrati ). Oltre, naturalmente, a tutti gli altri presìdi antireflusso, compresa l'assunzione dei vari prodotti antiacidi comuni.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa