Gastroduodenite erosiva

12 dicembre 2006

Gastroduodenite erosiva




09 dicembre 2006

Gastroduodenite erosiva

Spett. Le dottore
ho 38 anni e circa un'anno fa ho iniziato a soffrire di dolori fortissimi"a fascia" all'altezza dello stomaco. In seguito a tale episodio, indagando sulle cause in ospedale, mi hanno riscontrato dei calcoli alla colecisti, e cosi hanno deciso di intervenire sei mesi fa per via laparoscopica ad una
colecistectomia eseguita all'ospedale Monaldi. Pensavo di aver risolto, ma i dolori persistono e quindi il gastrenterologo mi ha praticato una gastroscopia, con relativa diagnosi"gastroduodenite erosiva". Mi ha dato una dieta, una cp. Di Lucen 40 al mattino, Gaviscon sosp. La sera, Motilium cp. una cp. 15 min. prima dei pasti, cura che ho appena terminata dopo due mesi di trattamento. I dolori continuano non come la precedente frequenza ma continuano. . . Per scongiurare altre patologie ho anche eseguito una Colangio Rm(negativa) e un Clisma opaco a doppio contrasto (negativo) cos'altro posso fare visto che questi dolori sono per me penalizzanti per la loro forte intensità. Mi auguro di essere stato abbastanza chiaro nel descriverLe il tutto, e nel ringraziare anticipatamente porgo i miei più sinceri saluti.
D. P. V.

Risposta del 12 dicembre 2006

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Per la gastroduodenite erosiva e' opportuno che prosegua la terapia con esomeprazolo 40 mg. Tuttavia, dai sintomi che descrive, mi pare che derivino non dallo stomaco e tanto meno dalla cistifellea, ma probabilmente dal cosiddetto "colon irritabile" che necesita, nel suo caso di una terapia quotidiana con leggeri antispastici, come l'ottilonio.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube