Gastropatia

23 maggio 2016

Gastropatia


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


19 maggio 2016

Gastropatia

Buonasera, a seguito di una contaminazione fecale da klebsiella da cui sono guarito con l'ausilio di un antibiotico, ho iniziato ad avere dolori addominali ricorrenti anche se non fortissimi, alcune volte sul fianco destro e altre nel basso ventre, feci poco formate e di colore marrone chiaro. Ho effettuato una colonscopia da cui non è emerso nulla e successivamente una gastrscopia il cui referto indicava: piccola ernia iatale da scivolamento non complicata da esofagite. Linea z regolare. Mucosa iperemica ed edematosa a chiazze. Non lesioni in bulbo e in d2. Cpt negativo. Il mio gastroenterologo non ha ritenuto opportuno effettuare la biopsia. Vorrei capire se si tratta di una gastrite acuta opure cronica. I sintomi a distanza di mesi si sono affievoliti: dolori addominali lievi nel caso in cui i miei pasti siano piu pesanti, più o meno inesistenti in caso di pasti leggeri, le feci sono compltamente formate ma a volta la defecazione e piu difficoltosa rispetto ai mesi precedenti in cui evacuavo circa 3 volte al giorno con episodi di feci molli. Come è possibile che persistano ancora questi sintomi dopo quasi 8 mesi dall'infezione di klebsiella?temo che possa trattarsi di morbo di chron eventualmente localizzato nell'intestino tenue dato che la mucosa colica e integra (preciso che l'ultima ansa ileale esplorata non presentava lesioni). Mi consiglia di effettuare qualche altro eame tipo risonanza magnetica?potrebbe trattarsi di colite microscopica?il mio gastroenterologo esclude morbo di chron dal momento che globuli rossi e bianchi sono nella norma cosi come la ves e sostiene che trattasi di sindrome da colon irritabile. Ringrazio x l'attenzione. Cordiali saluti

Risposta del 23 maggio 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Credo di essere completamente d'accordo con il suo gastroenterologo: lei non ha alcun sintomo di malattia di Crohn nè di altri tipi di colite, dal momento che la colonscopia era normale. Potrebbero essere ancora postumi dell'infezione che ha avuto, in via di regressione. Non servono altri esami. Spetta al suo medico curare i suoi sintomi di colon irritabile

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
La stipsi nel paziente cronico
Stomaco e intestino
30 marzo 2021
Sintomi
La stipsi nel paziente cronico
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Stomaco e intestino
22 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI