Gastropatia cronica antrale

12 ottobre 2016

Gastropatia cronica antrale




10 ottobre 2016

Gastropatia cronica antrale

Salve, scorsa settimana ho fatto una gastroscopia e sono in attesa della biopsia. Di seguito il referto.
Esofago canalizzato con erosioni lineari a livello iuxtacardiale < 5 mm di lunghezza. Cardias dislocato posto a 35 cm dalla rima orale con iato diaframmatico a 38 cm.
Stomaco distensibile, a normale plicatura contenente succo limpido. A livello antrale la mucosa presenta aspetto assottigliato. Biopsia random. Piloro pervio. Bulbo e seconda porzione duodenale regolare.
CONCLUSIONI: Ernia iatale da scivolamento di 3 cm Esofagite da reflusso di grado A. Gastropatia cronica antrale.
Nella gastroscopia di due anni fa risultava la mucosa lievemente iperemica a chiazze in antro e dopo biopsia risultava mucosa gastrica di tipo antrale con flogrosi cronica (lieve ), iperplasia rigenerativa e foveolare, focale metaplasia incompleta e atrofia ghiandolare (moderato ). Negativo HP
Mi chiedo se secondo voi sono migliorato visto che non si parla di iperemia a chiazze.
Ma più che altro sono preoccupato per la parola gastropatia cronica antrale. Che cosa significa. Si tratta sempre di Gastrite? o altro di più grave?
Per mucosa assottigliata devo pensare a Gastrite atrofica?
E'grave?

Grazie

Risposta del 12 ottobre 2016

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Sì, si tratta sempre di Gastrite, forse ipotrofica, non proprio atrofica. Mi mandi l'esito dell'ultimo esame istologico, per confrontarlo con il precedente. Ha una Esofagite da reflusso con erosioni, che va curata.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Emorroidi
16 gennaio 2020
Patologie mediche
Emorroidi
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube