Gastroscopia

02 dicembre 2014

Gastroscopia




02 dicembre 2014

Gastroscopia

buongiorno

ho fatto gastroscopia per disturbi vari (gastrite, reflusso ecc)
L’esito è :

Frammenti di mucosa duodenale con villi di architettura e altezza normali, normale rapporto villo/cripta,
numero di linfociti nella norma
DIAGNOSI
I-II (biopsie di porzione duodenale) frammento di mucosa duodenale con note di infiammazione cronica e di metaplasia gastrica
Morfologia dei Villi sostanzialmente confermata

III-V (bipsie antrio gastrico/angulus/corpo gastrico):
Frammenti di mucosa gastrica (di tipo antrale e di tipo oxinico) con minime note di infiammazione cronica (più evidenti nel prelievo dell’angulus) e focale ecstasia
ghiandolare cistica
Assenza di Helicobacter Pylori

A seguito di una dieta senza glutine e lattosio che sto portando avanti per via di una serie di disturbi, mi è passato qualsiasi sintomo, eccetto bocca amara
in alcuni momenti del mese (si presentano principalmente in periodo preovulazione e preciclo).

Stando meglio ho iniziato ad inserire nella dieta alimenti che avevo escluso per via della presunta gastrite (cioccolato, noci, caffè) senza eccedere nei quantitativi ma un po’ tutti i giorni
ed ora sono di nuovo in preda a fortissima gastrite da reflusso con lingua patinata, che brucia, labbra che bruciano, senso di mal di gola e testa, oltre che ovviamente bruciore
stomaco e meteorismo nausea e capogiri. Mi sento tutta infiammata.

Dal referto però non c’è scritto che ho gastrite o altro ( e per qs anche ho ripreso alimentazione normale, ecetto che per glutine e lattosio) ed il dottore mi ha detto che la mia situazione rientra nella norma.
Cosa devo pensare? Ho fatto breath test al lattosio ed è risultata intolleranza precoce. Che vuol dire? tutte altre analisi passibili e immaginabili sono nella norma.

Il dottore diceva che era stess anche prima di fare test lattosio. . . Ma allora qs intolleranza precoce cosa può essere?

Grazie


Risposta del 02 dicembre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Le biopsie duodenali, risultate normali, escludono che lei abbia una " vera " malattia celiaca, ma ha una semplice intolleranza al glutine, dal momento che è stata subito bene con la dieta priva di glutine. Quindi conviene proseguirla. Ma lei ha anche una facilità al reflusso, gastro-esofageo, che si è scatenato conla cioccolata e il caffè. Purtroppo deve sospendere anche questi. Se questa eliminazione non è sufficiente. A evitare il reflusso, dovrà rivolgersi al suo medico per una terapia anti reflusso.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube